Test scarpa Salomon Sense Ride GTX

Avere un paio di scarpe da trail in gore-tex è il mio must per l’inverno canadese e questa Salomon Sense Ride GTX è quella fortunata per il 2018-2019. Questa scarpa è la stessa del classico Sense Ride con una membrana impermeabile come bonus. E per questo test ho avuto molta fortuna nella mia sfortuna… In realtà ho finito la prova di una scarpa da trail Gore-Tex anche prima di dicembre! Segno di un test fallito? Niente affatto… È il segno di un inverno iniziato troppo presto!

Tanta neve, ghiaccio, freddo estremo e poi un leggero riscaldamento, neve che si scioglie e grosse pozzanghere… Avrà superato tutte le classiche insidie per una scarpa da trail! Non troppo nel fango, ma la neve che si scioglie è pericolosa almeno quanto il fango, ve lo assicuro!

Salomon Sense Ride GTX: mix tra un Sense e uno Speedcross?Sense Ride GTX

A prima vista, è difficile classificare questa Salomon Sense Ride GTX! Ha la piccola suola di Contagrip brufolosa di un Sense Ultra. Quindi non ha i brufoli estremi di uno Speedcross. Ma in termini di spessore della suola, è ben lontano da un Sense Ultra, molto più minimalista. Insomma non è né l’uno né l’altro, cerca di giocare tra le due stelle del marchio. Una buona scelta?

Sulla carta sì! Lo Speedcross è ottimo in termini di grip ma è uno scafo molto rigido e poco versatile per chi vuole avere delle sensazioni. Qui abbiamo una scarpa da 300g, non super pesante per una scarpa da trail! Non pesante, ma con un’imbottitura sufficiente per assicurare chi vuole incatenare i chilometri. Insomma un buon compromesso?

Test Salomon Sense Ride GTX

L’imbottitura è piuttosto rigida e offre molto dinamismo.

Sì, l’ammortizzatore può sembrare rigido sui passaggi in asfalto… Questa è stata la mia prima impressione… Finché non ricordo che non è fatto per correre sull’asfalto! Alla fine, ho fatto le mie prime corse di più di 1h15 dell’anno con esso e non mi ha dato alcun fastidio. Anche durante la mia ultima uscita all’80% di asfalto (pensavo di trovare del ghiaccio…). Sono stato in grado di incatenare i chilometri e soprattutto 6×5′ di tempo progressivo dal mio passo di maratona al mio passo di 10k. Piuttosto bello per una scarpa da trail!

L’intersuola include la tecnologia EnergyCell+. Il suo obiettivo: assorbire al meglio lo shock e ripristinare l’energia per dare energia alla falcata! È raro che io usi i nomi delle tecnologie per giustificare quello che dico. Ma questa volta credo che funzioni bene. Abbiamo un’ammortizzazione, ma abbiamo anche un’interessante risposta della scarpa all’impatto a terra. (Per una scarpa da trail ovviamente!)

La presa di questa Salomon Sense Ride GTX?

Quando si va a fare un giro nella neve fresca con solo 2mm di spuntoni… ci si chiede come sarà… Il fatto è che quando la neve (o il fango è lo stesso) è davvero appiccicosa, avere una scarpa con spuntoni grandi non cambia molto, la suola sarà usata come “spazzaneve”. Tutti gli spazi della suola saranno rapidamente riempiti di neve. Insomma, nelle peggiori condizioni, qualunque sia la scarpa, bisogna stare attenti a non spingere troppo, altrimenti pattinerà sicuramente. Ve lo dico perché ho pattinato con questa Salomon Sense Ride GTX…

Ma non quanto pensavo! Perché ho pattinato il giorno di una sessione in collina nella neve fresca… come avrei fatto con uno Speedcross. Ma in condizioni più classiche, un po’ scivolose ma non più di questo, si è rivelato perfetto. Mi sono ricordato perché qualche anno fa, stavo facendo il mio trail ride in Sense Ultra! Il materiale della suola si attacca davvero al terreno e a poco a poco ho rallentato sempre meno nelle curve nonostante la neve. Insomma una suola che in molte situazioni se ne va in tutta tranquillità!

Una membrana Gore-Tex di nuova generazione!

Finora vi ho dato alcuni elementi che aspettavo su questa Salomon Sense Ride GTX. Salomon è uno di quei marchi che puntano al top di gamma. Così, quando si acquista, ci si aspetta di avere un prodotto che è al di sopra del resto. Finora siamo nella norma. Davvero buono, ma manca quel dettaglio che fa la differenza. Per me, questo dettaglio è la collaborazione con Gore-Tex. Perché questa versione GTX non include la classica membrana impermeabile. No, si chiama “Invisible Fit”.
E infatti, quando si indossano scarpe in Gore-Tex, si conosce la sensazione che crea. Le calzature sono più spesse e rigide di un paio senza Gore-Tex. Qui la membrana sembra essere integrata nelle calzature classiche, non la si sente affatto. In effetti, avevo un po’ paura che con una scarpa più sottile l’impermeabilità sarebbe diminuita. Per fortuna, la mia ultima lunga gita si è svolta in un contesto di neve che si scioglieva e di forti piogge. Così ho dovuto saltare senza battere ciglio in pozze d’acqua lunghe 2 metri e alte dai 5 ai 10 cm. Ne sono uscito con i piedi asciutti ogni volta! In breve, omologato per l’impermeabilizzazione!

Sense Ride GTX
Per chi è questo Salomon Sense Ride GTX?

Forse non per tutti! Direi che è più simile a una Sense Ultra che a una Speedcross GTX. Quindi è fatto per il corridore che vuole divertirsi sui sentieri. Divertitevi ma con una protezione di gran lunga superiore a quella del modello creato intorno a Kilian Jornet … che ovviamente ha bisogno di meno ammortizzatori dell’uomo comune!

Con questa Salomon Sense Ride GTX, si può correre a lungo e divertirsi ancora se si vuole spingere il ritmo… Insomma, è un buon compromesso per la maggior parte dei rimorchi!

 

Vedi anche:

scarpa S-Lab Sense 7, scarpa Nike Vaporfly Next%, scarpa Adidas Adios 5

SALOMON Sense Ride GTX Invisible Fit Scarpe da...
40 Recensioni
SALOMON Sense Ride GTX Invisible Fit Scarpe da...
  • , Sintetico, , canvas, Gomma, 178, Running / Trail